ShockWave Dual Power è un dispositivo brevettato a 120 Watt che genera uno stimolo sinergico di Onda d’Urto, Tecar e Veicolazione Transdermica.
Si tratta di un dispositivo completamente indolore, che permette la variazione del numero e della potenza dei colpi energetici.

 

La sinergia terapeutica di ShockWave Dual Power determina un processo biologico ottimale grazie all’acqua resa disponibile dall’effetto Tecar, consentendo all’onda d’urto di far implodere le molecole d’acqua e liberare una grossa quantità di energia, che determina un effetto cavitazionale.
Il dispositivo permette il trattamento di calcificazioni, tessuti fibrotici, capsuliti, tendinopatie, entesopatie e spina calcaneare senza che il paziente percepisca il minimo dolore.

 

ShockWave Dual Power è dotata di manipoli brevettati SHOCKDUAL® ad emissione sinergica di Onda d’Urto, Tecar e Veicolazione transdermica con testine per trattare piccole, medie e grandi superfici oltre che del manipolo SHOCKFOCUS® per trattamenti selettivi e focalizzati.

 


 

L’onda d’urto è essenzialmente un’onda acustica ad alta energia, e non va confusa con l’onda ultrasonora.
A differenza dell’onda ultrasonica o ultrasuono, l’onda d’urto è un impulso singolo ad incremento pressorio molto rapido seguito da un decremento più lento.

 

Cos’è la terapia con onde d’urto?

 

La terapia con onde d’urto (o litotrissia) è una terapia non invasiva, ad azione prevalentemente meccanica, basata sulla emissione di onde acustiche pulsanti ad elevata energia, generate in rapidissima sequenza ed in grado di propagarsi nei tessuti dell’organismo, determinando una serie di reazioni biochimiche con effetti terapeutici importanti: effetto antidolorifico, antinfiammatorio e trofico.

 

Meccanismo d’azione delle onde d’urto sui tessuti umani

L’efficacia dell’applicazione dell’onda d’urto è riferita a due distinti effetti:

  • Un effetto diretto dell’impulso sui tessuti nella zona del fuoco FASE PRESSORIA
  • Un effetto indiretto di cavitazione FASE ESTENSORIA

 

 

Fase pressoria

 

Le onde d’urto generano una forza meccanica diretta che stimola i processi riparativi dei tessuti molli e la creazione biologica di meccanismi anti-infiammatori ed analgesici dei tessuti molli. Si è osservato che l’applicazione di onde d’urto crea uno stimolo di tipo osteogenico nei tessuti ossei con notevole incremento dell’attività osteoblastica, ed una risposta di tipo vascolare neoangiogena e anti-infiammatoria nei tessuti molli con notevoli rivascolarizzazioni in sito.

 

Fase estensoria

 

E’ considerato un effetto secondario, dovuto alla parte dell’onda acustica generata ma non riflessa e segue il primo impulso di pressione e si ha un effetto di cavitazione nei tessuti legato alla depressione che segue l’impulso.In conclusione le onde d’urto inducono effetti biologici che vanno ad agire sui meccanismi che generano la malattia e non semplicemente sui sintomi.

 

 

 

 

keyboard_arrow_up